Logo
sistrall.it

Pubblicata il 1 dicembre 2016

Giallo, neanche tanto astratto

Giallo, neanche tanto astratto

Ho raccolto questa maniglia-medaglione in una vetrina di Chambéry.

Mentre scattavo—e anche un po' dopo aver scattato—mi è tornato in mente che da bambino, alla domanda "qual è il tuo colore preferito?" quasi sempre rispondevo "giallo…". Puntini di sospensione. Ma non era ovvio: dentro di me, tra la domanda originale e la risposta, risuonavano in ordine sparso: "perché un solo colore?", "perché dovrei scegliere?", "perché adesso?". E poi una discreta serie di altri dubbi mi rotolava dentro, più intimi e meno verbali.

Ricordo di aver tentato anche qualche forma di ribellione, di tanto in tanto, dentro di me. Ad un certo punto, anche, ho smesso di rispondere.

Ora, a 39 anni, 9 mesi e 16 giorni, ho sull'argomento una posizione molto, molto più netta: certi gialli, solo alcuni, certe volte (altre volte no), in certi giorni, con quella luce lì, sono proprio belli e ti devi fermare a guardarli.

Fujifilm X-M1 — f/3.6, 0.018 sec (1/55), ISO 200.

Precedente Certe lune a TorinoCerte lune a Torino 30 novembre 2016

Successiva Nella tua manoNella tua mano 3 dicembre 2016

Cosa ne pensi?