sistrall.it

Pubblicata il 25 luglio 2016

Divisi in gruppi, a giocare a palla prigioniera sulla spiaggia di Barcellona. Che avere la spiaggia, una spiaggia seria, proprio di fronte alla città è impagabile.

C'è una piccola gradinata tra la zona di passaggio pedonale e la spiaggia vera e propria...

Prosegui...

Pubblicata il 21 aprile 2016

Dettaglio di una stazione che arriva in ritardo, dopo anni, ma arriva fin sotto il mare e, addirittura, arriva fino al treno.

Dettagli fitti, compositi, sezioni che neanche si vedono (se sono sotto il mare), ma—davvero—ci si affonda. Prendetevi un...

Prosegui...

Pubblicata il 11 aprile 2016

Che se la mia memoria in genere è labile, invece, posso ritornare in un posto dopo anni solo perché ho visto la sua posizione su una mappa per un mezzo secondo.

Ogni tanto mi fotografo i piedi per ricordarmi di camminare, per ricordarmi che ho camminato...

Prosegui...

Pubblicata il 13 ottobre 2015

Scatttata con l'obiettivo della MX-1 staccato e tenuto "rovesciato" sul bocchettone. Le macro che si fanno così hanno dell'incredibile, ma la messa a fuoco è difficile, la profondità di campo prossima allo zero e il mosso è dietro l'angolo.

Più una...

Prosegui...

Pubblicata il 5 ottobre 2015

E, sempre dallo stesso libro di Tiziano Terzani, cito:

Vivekananda, il grande mistico indiano, viaggiava alla fine dell'Ottocento negli Stati Uniti per far conoscere l'induismo. A San Francisco, alla fine di una sua conferenza, una signora americana...

Prosegui...

Scritto da me il 27 aprile 2016

Eravamo rimasti ai link: le parole che, se ci clicchi sopra oppure le tocchi, ti portano da un’altra parte.

Fai un esercizio: prova a scorrere questa pagina da cima a fondo e contali. Fa’ attenzione che non tutti i link sono sottolineati. Ci sono...